Perché dovresti avere una routine serale

Perché dovresti avere una routine serale

Ti è mai capitato di avere la sensazione che le giornate ti sfuggano di mano, di sentire di non avere il controllo e di essere solo uno spettatore? Inizi al mattino con una corsa frenetica al lavoro e poi, improvvisamente, ti ritrovi ad andare a dormire la sera senza sentirti veramente soddisfatto.  Se anche tu ti rivedi in questa descrizione, ti consiglio di proseguire la lettura. In questo articolo ti spiegherò infatti perché dovresti avere una routine serale e come questa sia la chiave per gestire il tempo in modo più efficace.

Perché pianificare la giornata: l’importanza di una routine serale

Ti svelo un segreto:

Il modo in cui concludi ogni giornata ha un forte impatto sullo svolgimento della giornata successiva.

Ti faccio un esempio con questo breve racconto di una persona che chiameremo Giacomo: 

Giacomo si infila nel letto, preso dalla stanchezza, ma decide di dare un’ultima occhiata veloce ai feed di Instagram e TikTok. Scorre le immagini tra post e reel di vite apparentemente inarrivabili e video di gattini. 

Improvvisamente, però, Giacomo si ricorda che avrebbe dovuto rispondere ad una e-mail e che ha lasciato un compito in sospeso a lavoro. Inizia a farsi strada in lui un’ansia crescente, mentre continua a scorrere il feed. Decide quindi di spegnere il telefono, chiude gli occhi e la mente si perde tra riflessioni e preoccupazioni, fino a cedere al sonno.”

Se hai mai vissuto un’esperienza simile a quella di Giacomo, ti sarà capitato di sentirti stanco e ansioso al risveglio. Una volta aperti gli occhi, ti sarai sentito sommerso dai pensieri della sera precedente, iniziando la giornata pensando e ripensando alle cose da fare.

Questo processo ci allontana dalla consapevolezza del tempo e ci distoglie dal contatto con la realtà circostante e dal susseguirsi degli eventi della giornata. 

Un aspetto importante, inoltre, riguarda l’uso dei dispositivi elettronici prima di andare a dormire. Essendo questi fonti di inquinamento elettromagnetico e luminoso, possono interferire con la qualità del sonno, causando insonnia, depressione, ansia, deficit di attenzione ed iperattività.

Secondo Gian Luigi Gigli, ex presidente dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno, l’utilizzo di tecnologia prima di andare a dormire ostacola la produzione di melatonina (ormone che contribuisce a regolare il ritmo sonno-veglia), stimola il cervello e disturba il ciclo sonno-veglia, impedendo al corpo di prepararsi adeguatamente al sonno. (fonte: Fondazione Veronesi). 

Per questi motivi, avere una routine serale è importante per poter ricaricare le nostre batterie con un sonno adeguato e vivere la giornata successiva come protagonista.  

Ora che hai capito perché dovresti avere una routine serale, vediamo adesso alcuni consigli pratici per impostarla in modo efficace.

Impostare una routine serale: consigli pratici

Chiudi i cerchi aperti

  • Riserva 5-10 minuti prima di andare a dormire per riflettere sulle attività che ti creano preoccupazioni o che hai lasciato in sospeso, i cosiddetti “cerchi aperti”.
     
  • Crea una lista di queste attività e accanto a ciascuna di esse inserisci una priorità e una scadenza realistica.
  • Partendo dalla priorità più alta, individua nel tuo calendario uno spazio di tempo dedicato per portare a termine ciascuna attività e imposta una sveglia o un promemoria per ricordarti di eseguirla.

Questo processo di pianificazione non solo ti aiuta a chiudere mentalmente “i cerchi aperti”, ma è un ottimo esercizio per affrontare le tue responsabilità, riducendo l’ansia e creando un senso di controllo.

Visualizza la tua giornata

  • Prendi un foglio e una penna, la tua agenda cartacea e digitale ed elenca le attività che ti attendono il giorno seguente, inserendo accanto ad esse l’orario in cui prevedi di eseguirle.
    Ecco un esempio:
  • Decidi tu quanto essere specifico nella programmazione. L’obiettivo non è  avere una pianificazione rigida delle attività e di eseguirle a tutti i costi (non vogliamo cadere nella trappola del perfezionismo, vero? Se vuoi saperne di più, ne ho parlato in questo articolo). Infatti, non dovrai considerarla una checklist da spuntare ma la mappa della tua giornata, una guida da seguire con la consapevolezza che sarà sottoposta agli imprevisti che possono capitare durante il giorno. 
     
  • Seleziona o aggiungi nel tuo programma quell’attività sfidante che, se portata a termine, ti farà addormentare la sera con la sensazione di piena soddisfazione per la tua giornata. (Ad esempio: arrivare a fare uno squat con 60kg in palestra; risolvere definitivamente un problema o un’attività che rimandi da troppo tempo; riuscire ad imparare quella posizione di Yoga difficile…)
  • Una volta ultimata la programmazione, per ciascuna attività, visualizza mentalmente te stesso mentre la esegui e la porti a termine. Sentiti padrone delle tue sensazioni e sicuro di te mentre le esegui, una dopo l’altra.

Rifletti sulla giornata

  • Dedica qualche minuto ad una riflessione sui momenti trascorsi durante il giorno. A tal proposito, chiediti:
    • Quali azioni hanno contribuito a migliorare la mia giornata? 
       
    • Se dovessi ricominciare da capo la giornata, cosa ripeterei e cosa invece farei diversamente? 
       
  • Prenditi un momento per considerare le esperienze e le persone che hai incontrato oggi. Chi o cosa ha contribuito positivamente alla tua giornata e per cui sei grato?

Limita l’uso della tecnologia

Per migliorare la qualità del sonno e promuovere un riposo più profondo, limita l’uso dei dispositivi elettronici almeno un’ora prima di dormire. Riponi il dispositivo lontano dal letto e, se possibile, collocalo in un’altra stanza. In questo modo ridurrai la tentazione di utilizzarlo prima di addormentarti. 

Questo approccio non solo favorisce una transizione più agevole verso il sonno, ma crea anche un ambiente di riposo più sereno, contribuendo ad un sonno più profondo e rigenerante. 

Individua un’attività rilassante

Per agevolare il sonno e ridurre maggiormente la possibilità di distrarti con lo smartphone, chiudi la giornata con un’attività rilassante. Ecco alcuni spunti: 

  • Leggere un libro 
  • Fare una breve sessione di Yoga o uno stretching leggero per sciogliere i muscoli del corpo prima di dormire 
  • Ascoltare musica rilassante 
  • Meditare 
  • Bere una bevanda calda, priva di caffeina, come una tisana o un infuso

 

Fammi sapere se i consigli ti sono stati utili, ci leggiamo al prossimo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *